Il Premio

Il “Premio Vallecorsi per un’opera teatrale” venne istituito nel 1949 in memoria di Francesco Vallecorsi, impiegato delle Officine San Giorgio di Pistoia ed infaticabile animatore di una filodrammatica presso il circolo aziendale dello stabilimento. Dopo alcuni anni di rodaggio, il premio varcò i limiti della provincia, assumendo nel 1957 veste nazionale. Nell’arco della sua attività hanno partecipato al concorso pistoiese diverse migliaia di copioni teatrali ed esso ha annoverato alcuni dei nomi più significativi della storia teatrale italiana del secondo Novecento. Fra questi gli autori: Giuseppe Patroni Griffi, Sandro Bolchi, Daniele Danza, Diego Fabbri; fra gli attori e le attrici premiati, da citare Tino Buazzelli, Glauco Mauri, Valeria Moriconi, Tino Carraro, Romolo Valli, Rossella Falk, Alberto Lionello, Eduardo De Filippo.
Alla fine degli anni ’90 l’archivio del gruppo “Amici del Vallecorsi” venne affidato in deposito alla Biblioteca Forteguerriana presso la quale è stato interamente inventariato. Il composito contenuto dell’archivio comprende: corrispondenza, fotografie, ritagli di giornale, manifesti e depliant, verbali delle varie edizioni del Premio e carte che documentano l’attività degli “Amici del Vallecorsi”.
Al Premio “Vallecorsi”, celebre riconoscimento pistoiese per lavori teatrali in prosa ed in lingua, promosso dall’omonima “Fondazione Premio Teatrale Nazionale” hanno sempre potuto partecipare tutti gli autori di lingua italiana ovunque residenti, i lavori pervenuti devono disporre di una durata normale dello spettacolo. Non vengono ammessi lavori già rappresentati, trasmessi per radio o televisione oppure altrimenti pubblicati, che abbiano conseguito riconoscimenti in altri concorsi, così come quelli già presentati in precedenti edizioni del “Vallecorsi”.

Nel luglio 2020 è stata disciolta la “Fondazione Premio Teatrale Nazionale Vallecorsi”.
Per non disperdere questo prezioso lavoro svolto dal 1949 (oggi sono ben 70 anni) un gruppo di ex-dipendenti della Officine San Giorgio (poi divenuta Officine Meccaniche Ferroviarie Pistoiesi, Breda Costruzione Ferroviarie, Ansaldobreda ed oggi Hitachi Italian Rail) ha deciso di costituire una nuova Associazione per subentrare alla Fondazione che da luglio 2020 non esiste più e ripartire con l’assegnazione del 59^ Premio che dovrebbe essere assegnato nel corso del 2022.
Gli ex-dipendenti sono:
-Moreno Fabbri (Presidente)
-Luciano Bertini (Segretario)
-Piero Guastini (Tesoriere) ed inoltre , anche se non ex-dipendente:
-Onorevole Dott.Roberto Barontini.
La nuova “Associazione Amici del Vallecorsi per il Teatro” (C.F. 90062630471 e registrata all’Agenzia delle Entrate il 26/5/2018 al n.559), dovrà costituire la ripartenza di questo prestigioso Premio Nazionale.
L’intento è quello di accogliere il diffuso interesse da parte di molti cittadini pistoiesi e di alcuni enti finanziari ed imprenditoriali del territorio in merito al Teatro.
L’Associazione avrà lo scopo di svolgere attività di promozione teatrale, nelle sue diverse articolazioni, compresa la riproposizione del “Premio Teatrale Vallecorsi” per la drammaturgia e sarà rivolta soprattutto (ma non solo) alla società pistoiese ed al mondo della scuola.